Paolo Nori

Paolo Nori e un nuovo giallo per Salani

Nella seconda metà di giugno, in libreria per Salani c’è Paolo Nori. Il nuovo romanzo si intitola Che dispiacere. Un’indagine su Bernardo Barigazzi.

Per la prima volta Paolo Nori sperimenta la terza persona, ma  naturalmente rimane il suo sguardo inconfondibile sul mondo, e la sua scrittura così parlata, ironica, idiosincratica che si giova di questo sfasamento/slittamento dalla prima persona abituale e trova una nuova forma.

Paolo Nori – Che dispiacere

Paolo NoriBernardo Barigazzi è uno scrittore che ha cominciato a fare il giornalista ma non l’ha detto a nessuno. Quando non scrive è impegnato a corteggiare Marzia, barista laureata in filosofia, con cui ha una relazione fatta, prevalentemente, di appuntamenti mancati. Con lo pseudonimo di Ivan Piri dirige Che dispiacere, un giornale sportivo che esce in edicola solo i giorni successivi alle sconfitte della Juventus.

Sembrerebbe uno svago innocente, finché Barigazzi non si trova suo malgrado coinvolto in un’indagine di polizia. Manuel Carrettieri, ultrà con la passione per la cocaina, è stato ucciso e più di un indizio collega Barigazzi al delitto. In una Bologna autentica e insieme fiabesca, tra le osterie del centro e i vialoni della periferia, va in scena una commedia degli equivoci popolata di indimenticabili protagonisti, densa di umorismo e umanità. Per la prima volta Paolo Nori si misura con il giallo, passando dal racconto in prima persona a quello in terza, e orchestrando una sinfonia di voci e personaggi nello stile inconfondibile che i suoi lettori hanno ormai imparato a conoscere e amare.

 

 

L’autore

Paolo Nori è nato a Parma e abita a Casalecchio di Reno, vicino a Bologna. È uno fra gli scrittori più noti del panorama letterario italiano. Tra i suoi titoli ricordiamo Bassotuba non c’èGrandi ustionatiLa piccola Battaglia portatileSiamo buoni se siamo buoniI russi sono matti.

Tra le sue traduzioni: Un eroe dei nostri tempi di Michail Lermontov, Anime morte di Nikolaj Gogol’, La morte di Ivan Il’ič di Lev Tolstoj, Oblomov di Ivan Gončarov, Mosca-Petuškì di Venedikt Erofeev. Per Salani ha curato la prefazione del Maestro e Margherita di Bulgakov nei Classici e ha pubblicato nel 2018 La grande Russia portatile.