Longanesi

Ecco due nuove uscite per Longanesi

La casa editrice Longanesi presenta in libreria in questo periodo due interessanti novità. Nell’oblio di Federico Axat e Jostein Gaarder con Semplicemente perfetto.

LonganesiDopo il suo romanzo d’esordio, Un altro da uccidere, Federico Axat torna in libreria con Nell’oblio, un romanzo che attinge dal realismo magico di Gabriel Garcia Marquez e dalla follia di Roberto Bolano, senza dimenticare i tratti noir di Michael Connelly e la narrazione di Stephen King.

A ventisette anni, John Brenner ha già alle spalle un passato da alcolista e un divorzio, una separazione dolorosa dalla donna con la quale ha avuto una figlia che vede meno di quanto vorrebbe. Una notte, John si sveglia sul pavimento di casa sua senza ricordare nulla delle ultime ore, la mente annebbiata come nei giorni in cui beveva. Accanto a lui una bottiglia di vodka vuota, una pistola e il corpo esanime di una ragazza che non ricorda di aver mai visto prima. Nella sua testa la stessa domanda rimbomba incessantemente: “Sono davvero io l’assassino o è tutta una messinscena?” Comincia così la sua ricerca quando un sogno ricorrente inizia a perseguitarlo. La misteriosa ragazza lo guida in un bosco ripetendo la stessa inquietante frase: “Hai dimenticato qualcosa”. John è un uomo come tanti, non riesce a immaginare chi potrebbe volerlo incastrare per omicidio. Ma solo lui può trovare la risposta, nascosta nella sua mente.

 

LonganesiIn libreria per Longanesi un altro romanzo. Cos’è l’essere umano? Che cos’è questo universo? Perché il Big Bang conteneva solo le qualità e le abilità necessarie per crearci? Jostein Gaarder ritorna ai grandi temi de Il mondo di Sofia con Semplicemente perfetto, un romanzo che va alla ricerca delle risposte alle domande che tutti noi ci poniamo.
Nella primavera del 2009 Albert, professore norvegese di 56 anni, scopre di avere una terribile malattia: la sclerosi laterale amiotrofica. Sconvolto dalla notizia, vuole stare solo e per riflettere si reca al cottage che ha acquistato anni prima con la moglie. Qui inizia a scrivere una lunga lettera a Eirin, al figlio Christian, alla nuora June e alla nipote Sarah, nella quale ripercorre la storia della sua vita, sin dal primo incontro con la moglie, confessando un segreto rimasto nascosto per anni. Spaventato dal cambiamento che la malattia comporterà, pensa di porre fine subito alla sua vita prima che sia la malattia a farlo, nel giro di qualche anno. È qui che prenderà la decisione più importante della sua vita: non lascerà all’improvviso le persone che ama, vuole condividere con loro il tempo che gli resta da vivere. Un thriller vorticoso che sfida il lettore dalla prima all’ultima pagina. Una scrittura incalzante, pittorica e di intensa espressività. E soprattutto una protagonista piena di lati oscuri ma intrisa di grande umanità. Dura e spigolosa eppure fragile allo stesso tempo, la detective Emily Baxter non ha paura di dire sempre quello che pensa, a qualsiasi costo