Ennio Morricone

90 anni di Morricone in 5 colonne sonore

Ennio Morricone compie 90 anni, e per il suo compleanno non potevamo non ricordarlo facendo parlare essenzialmente la sua musica. La stessa musica che è stata protagonista all’Auditorioum Parco della Musica di Roma a fine settembre, per un concerto speciale in cui il Maestro ha diretto il Coro di Santa Cecilia ed a cui ha partecipato anche Mattarella.

Morricone ha firmato le musiche per circa 500 film, e molto ha scritto anche oltre il cinema. Ha sempre fatto della sua musica uno spazio che contiene i suoni della vita, un confine in cui si mescolano generi e sonorità diverse: una sorta di territorio di frontiera che come pochi ha saputo attraversare. “Sono un compositore come tanti altri, qualcosa mi è andata bene e qualcosa meno bene. Ho fatto di tutto per fare bene, qualche volta il regista non era contento. Raramente, per fortuna, non lo erano. Questo mio lavoro in genere è nascosto. Il lavoro del compositore esiste solo se qualcuno suona le sue musiche e le ascolta. Al pubblico dico solo grazie. I compositori hanno bisogno del pubblico. Noi scriviamo a casa, quella carta può andare a finire in un cassetto, ma se va bene qualcuno può dire: ok, la eseguiamo. C’è bisogno di un’orchestra e di uno strumento, ma se non c’è il pubblico che la ascolta“.

Impossibile scegliere tra le sue musiche, ma in questa occasione vi presentiamo 5 grandi colonne sonore, di altrettanti film, che Morricone ha scritto e realizzato, pensando che possano ben rappresentare la sua lunga carriera.

C’ERA UNA VOLTA IL WEST
Dopo i primi 3 film che componevano la Trilogia del Dollaro, Morricone e Sergio Leone tornano a collaborare per C’era una volta il West (1968), film che il regista romano ha scritto insieme a Bernardo Bertolucci e Dario Argento. Le musiche del film hanno un carattere epico, le composizioni sono lunghe e qua e là trovano spazio sonorità in vecchio stile.

C’ERA UNA VOLTA IN AMERICA
La Trilogia del Tempo si chiude nel 1984 con C’era una volta in America, sempre di Sergio Leone. Immediatamente il regista si è affidato a Morricone per le musiche, così in anticipo che durante le riprese veniva ascoltata la colonna sonora, non ancora orchestrata.

THE MISSION
Il film di Roland Joffé ha una colonna sonora che è un autentico capolavoro. Falls (tema principale) è stato negli anni ripreso anche da molte pubblicità ed è uno dei brani più celebri di Morricone. Altro pezzo indimenticabile è Gabriel’s Oboe. Tra cori liturgici, suoni spagnoli ed etnici, questa colonna sonora ha ricevuto la nomination agli Oscar nel 1986. Gabriel’s Oboe ha vinto il Golden Globe e il BAFTA come miglior colonna sonora.

NUOVO CINEMA PARADISO
Uscito nelle sale nel 1988, Nuovo Cinema Paradiso (di Giuseppe Tornatore) vince l’Oscar nel 1990 come Miglior Film straniero. Di certo le musiche di Morricone hanno aiutato: amore, malinconia e nostalgia sono i temi principali che vengono eseguiti con melodie orchestrali e sinfoniche.

THE HATEFUL EIGHT
Musiche atipiche invece per il film di tarantino del 2015, con suoni d’atmosfera, temi ripetitivi ed a tratti inquietanti. Le musiche prendono vita dalle ceneri della colonna sonora del film La Cosa, di Carpenter. La traccia scartata è servita a Morricone come base per questo nuovo film, che grazie al compositore ha vinto l’Oscar nel 2016 come Miglior colonna sonora.

Donato Bevilacqua

diDonato Bevilacqua

Proprietario e Direttore editoriale de La Bottega di Hamlin, lettore per passione e per scelta. Dopo una Laurea in Comunicazione Multimediale e un Master in Progettazione ed Organizzazione di eventi culturali, negli ultimi anni ho collaborato con importanti società di informazione e promozione del territorio. Mi occupo di redazione, contenuti e progettazione per Enti, Associazioni ed Organizzazioni, e svolgo attività di Content Manager.