Addio a Paul Kantner, leader dei Jefferson Airplane ed eroe di Woodstock

Gennaio mese nero per il rock: è morto Paul Kantner, uno degli eroi di Woodstock, fondatore e leader dei Jefferson Airplane. Il musicista, uno dei giganti della scena musicale della West Coast e del rock psichedelico, si è spento a 74 anni a San Francisco per i postumi di un attacco cardiaco.
Con i Jefferson Airplane, Kantner ha scritto e interpretato brani entrati nella storia del rock come Somebody to loveWhite rabbit.
“Tanti ricordi scorrono in questo momento nella mia mente”, ha raccontato Marty Balin, cofondatore dei Jefferson Airplane, che fornisce anche un aneddoto divertente: “È il primo che mi ha insegnato a farmi una canna”. Kantner soffriva di cuore da anni e già nel marzo 2015 aveva avuto un infarto. Dunque la notizia della sua scomparsa forse non è del tutto inaspettata, ma dopo Lemmy, David Bowie, Glenn Frey, è un altro brutto colpo per la generazione del rock “classico”.
Ecco Somebody to love eseguita a Woodstock: