Angiolini a teatro con "Tradimenti", per la regia di Placido

Fino al 20 dicembre andrà in scena all’Eliseo di Roma lo spettacolo Tradimenti di Harold Pinter (il testo è stato pubblicato in Italia da Einaudi), per la regia di Michele Placido. I protagonisti sono Francesco Scianna, Ambra Angiolini e Francesco Biscione.
La Angiolini veste i panni di una donna che tradisce il marito con un altro uomo. La tresca andrà avanti per anni, finché il consorte non riesce a far confessare alla moglie il tradimento. Leggiamo nella sinossi ufficiale: «Nel 1977 sono ormai passati due anni da quando Emma e Jerry hanno interrotto la loro relazione. Non sono mai stati sposati, né fidanzati: sono stati amanti, la prolungata “distrazione” di Emma da suo marito Robert, di Jerry da sua moglie Judith. Per cinque anni hanno affittato un appartamento per fare l’amore, finché Robert non ha costretto Emma ad ammettere tutto. E dopo la confessione, che ne è stato del matrimonio?». 
Intervistata da Vanity Fair, la Angiolini ha affermato: «Spesso siamo convinti di essere ciò che siamo, ma forse siamo anche altro. E il tradimento di noi stessi può portare a conoscere quella parte che non conosciamo. Quindi ‘tradimento’ non ha un’accezione solo negativa per me, è una parola con tanti specchi».
Quello tra Placido e l’attrice pare essere un nuovo e ben avviato sodalizio professionale: il regista l’ha voluta in La scelta (basato sul testo teatrale L’innesto di Luigi Pirandello), accanto a Raoul Bova, mentre il 1° dicembre inizieranno le riprese di Sette minuti, con un cast tutto al femminile, di cui farà parte, appunto, anche la Angiolini. Inoltre, Sette minuti sarà l’esordio al cinema di Fiorella Mannoia. In attesa di ulteriori aggiornamenti su questo nuovo progetto cinematografico, ci riguardiamo insieme il trailer de La scelta:

SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie