Buon compleanno Angela Lansbury!

Quando diciamo Angela Lansbury a cosa pensate? Ma a Jessica Fletcher, ovvio, la brillante scrittrice-detective protagonista di dodici stagioni de La signora in giallo (Murder she wrote), dall’84 al ’96. Ma dire che Angela Lansbury è stata solo questo è riduttivo, perché l’attrice ha avuto una carriera nel cinema, nella televisione e nel teatro di tutto rispetto. Oggi compie 90 anni e noi vogliamo festeggiarla ripercorrendo brevemente alcuni momenti importanti della sua filmografia.

Per prima cosa, la Lansbury è nata nel quartiere di Westminster a Londra nel 1925. L’esordio al cinema avvenne nel ’44, in Angoscia di George Cukor, un esordio eccezionale dal momento che venne candidata all’Oscar come migliore attrice non protagonista. La seconda candidatura arrivò dopo solo un anno, quando l’attrice recitò ne Il ritratto di Dorian Gray. Terza candidatura in Va’ e uccidi di John Frankenheimer, accanto a Frank Sinatra (nel 2004 Jonathan Demme ha girato un remake della pellicola, The Manchurian Candidate, che è anche il titolo originale di Va’ e uccidi), dove la Lansbury interpretò una donna cinica e manipolatrice: l’attrice ha dichiarato che fu questo il ruolo che preferì nella sua lunga carriera e non quello della Fletcher, come si può leggere su qualche fonte.

Nel corso della sua carriera, Angela Lansbury ha recitato in film molto diversi, dimostrando una straordinaria versatilità: citiamo Le ragazze di Harvey, Sansone e Dalila, La lunga estate calda, Pomi d’ottone e manici di scopa. Nel ’58, poi, fu scelta da Frank Capa (su suggerimento di Katherine Hepburn) per interpretare una donna di circa quarant’anni in Lo stato dell’Unione: è noto, infatti, che per i particolari tratti del visto che la facevano sembrare più vecchia di quanto in realtà fosse, alla Lansbury vennero assegnati ruoli di protagoniste mature fin da quando era solo ventenne (fu il caso anche de Peccatori senza peccato, dove interpretava la moglie di Walter Pidgeon, classe 1897).

Dopo essere stata protagonista di Assassinio sul Nilo, la Lansbury vestì i panni di Miss Marple in Assassinio allo specchio. Nel 1991, prestò la sua voce alla teiera Mrs. Bric ne La bella e la bestia della Dinsey, interpretando nel film la canzone Beauty and the Beast (poi cantata nei titoli di coda da Celine Dion Peabo Bryson). In questi anni circa vestì sul piccolo schermo i panni di Jessica Fletcher: come abbiamo detto all’inizio, è stata una serie durata circa dodici anni, con dodici stagioni a cui sono seguiti quattro lungometraggi. Grazie a questo ruolo, la Lansbury è stata allora l’attrice di serie tv più pagata al mondo. Menzioniamo anche la brillante carriera a teatro dell’attrice (vestì, tra l’altro, i panni di Mrs. Lovett nel musical Sweeney Todd: Il diabolico barbiere di Fleet Street), con gli spettacoli Mame, Dear world, il revival del ’74 di Gypsy e il recente Spirito Allegro, dove la Lansbury, a 89 anni, ha vinto il Laurence Olivier Award alla migliore attrice non protagonista.

Concludiamo con due parole sulla sua vita privata, condotta sempre con grande discrezione (e, visto l’ambiente, non è per nulla scontato): nel ’45 la Lansbury sposò Richard Cromwell ma il matrimonio finì poco dopo, in quanto si scoprì che Cromwell era bisessuale. I due, comunque, rimasero in ottimi rapporti d’amicizia. In seguito, l’attrice sposò Peter Shaw, da cui ebbe due figli: Anthony (regista di molti episodi de La signora in giallo) e Deirdre Angela, la quale ha sposato un italiano e ha aperto un ristorante a Los Angeles. 

SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie