Europa anno zero, Giovannini racconta i nazionalismi europei

Una lettura decisamente consigliata in questo momento storico è Europa Anno Zero di Eva Giovannini (Marsilio), utile per capire alcuni meccanismi interni dell’attuale politica europea, soprattutto in un momento di forti tensioni sulla questione “migranti” (quanto tali nazionalismi alimentano l’odio nei loro confronti?). Il libro sarà nelle librerie dal prossimo 10 settembre.

Il testo della Giovannini si concentra sul ritorno dei nazionalismi nel Vecchio Continente, «movimenti di una destra radicalmente identitaria, populista e con tendenze xenofobe», che si sono sviluppati all’interno delle fazioni politiche dei singoli Paesi. Si tratta di destre particolari, diverse da quelle del passato, che “non vogliono essere definite tali”: la Giovannini ha realizzato una panoramica di tali fazioni in sei Stati dell’Unione, dalla Francia, alla Germania, il Regno Unito, la Grecia, l’Ungheria e, naturalmente, l’Italia di Matteo Salvini e la Lega Nord, che sul tema dell’immigrazione ha costruito praticamente tre quarti della sua campagna politica.

Ecco la copertina del volume della Giovannini: