Madonna collabora con Tyson (che cita Mussolini) e torna a Torino

Mike Tyson torna a far parlare di sè e stavolta non c’entrano nè la sua carriera di pugile nè i suoi guai con la giustizia (a proposito: lo sapevate che stanno preparando un biopic su di lui?). L’ex campione del mondo dei pesi massimi, infatti, ha partecipato al nuovo album di Madonna, Rebel heart – in uscita a marzo -, nel brano Iconic. Per il suo cameo, Tyson ha detto di essersi ispirato al dittatore italiano Benito Mussolini.

«Mi sono ispirato a tizi come Mussolini: gente molto arrogante, la cui arroganza, tuttavia, puoi interpretarla anche in chiave positiva. Vedi Mussolini parlare in tv e, anche se non capisci una parola di quello che dice, percepisci subito il suo carisma. E proprio in quel modo ho cercato di immaginarmi. Lo so, la gente dice: “Mussolini è un fascista” e tutte queste cose, ma cavolo, da lui si possono copiare alcune cose. Non mi stupisce che Hitler ne fosse affascinato. Questo tipo è una figura ipnotica. C’era molto orgoglio in quello che diceva. Anche se non sono italiano, posso capire che tipo di fierezza fosse in grado di emanare. Aveva quello stile: faceva quei gesti con le mani e con la testa prima ancora che l’hip hop fosse inventato» ha affermato Tyson su Rolling Stones (la nostra fonte è Rockol.it).

Per quanto riguarda Madonna, è stato confermato che la cantante si esibirà a Torino il 20 e il 21 novembre (probabilmente al Pala Alpitour), uniche due date italiane del suo tour europeo 2015. Per la Ciccone sarebbe la terza volta a Torino, dopo i concerti dell’87 e quello del ’90, che fu un fiasco, tanto che nel 2009 l’artista si rifiutò di tornare ad esibirsi nella città piemontese. A quanto pare ora ha cambiato idea.