Un film racconterà le origini di McDonald's

Di John Lee Hancock abbiamo già parlato nel corso dell’anno, in quanto regista di Saving Mr. Banks, che noi abbiamo recensito. Il nuovo progetto del regista e sceneggiatore sarà un biopic sul fondatore di McDonald’s, la maggiore catena di ristoranti di fast food nel mondo.

Tutto ha origine con Richard e Maurice McDonald, proprietari di un chiosco di hot dog in California negli anni Cinquanta. Determinante fu l’incontro con Ray Kroc, un fornitore di frullatori, il quale per primo ebbe l’idea di trasformare la piccola attività famigliare in un impero (di cui ebbe, tra l’altro, anche il controllo e dei McDonald restò solo il nome). Nel ’55 aprì il primo vero McDonald’s negli USA e nel ’71 il primo in Europa, in Olanda a Zaandam, una città nei pressi di Amsterdam.

Per il ruolo del protagonista si è pensato a Michael Keaton (il quale ha conosciuto di recente una nuova gloria grazie alla partecipazione a Birdman di Alejandro González Iñárritu), ma Hancock sarebbe molto interessato anche a Tom Hanks. La sceneggiatura della pellicola sarà di Robert D. Siegel, autore dello script (e del soggetto) di The wrestler di Aronofsky.