Libertines: a settembre, dal vivo a Londra, nuove canzoni

Il 26, 27 e 28 settembre, i Libertines terranno tre concerti all’Alexandra Palace di Londra durante i quali, ha fatto sapere il batterista Gary Powell, la band eseguirà delle nuove canzoni.

Il musicista ha fornito l’anticipazione durante un’intervista con l’emittente radio XFM. Non si tratta, in effetti, di una novità assoluta: nei giorni scorsi, erano stati proprio Carl Barat e Pete Doherty a spiegare che la band ha intenzione di realizzare un nuovo album (il primo dai tempi di The Libertines, del 2004). Ora, però, la notizia del “collaudo” ufficiale di alcune nuove tracce, nella venue londinese.

In un’altra chiacchierata, stavolta con il sito Louder Than War, sempre Powell ha spiegato: «Stiamo utilizzando questo periodo come un test per le nostre prossime mosse. Sarebbe stato facile dire “ok, facciamo dei nuovi brani”, ma, per esempio, se li avessimo suonati ad Hyde Park e tutti li avrebbero odiati, sarebbe stato molto difficile per noi continuare». Insomma, i Libertines ci vanno con i piedi di piombo, e il responso del 26, 27 e 28 settembre sarà cruciale per il futuro della band. A giudicare tuttavia dalle ovazioni che il pubblico ha tributato ai Libertines negli ultimi live, soprattutto quello di Hyde Park, dove l’eccessivo entusiasmo dei fan ha rischiato di scatenare una tragedia.

Le prossime tappe dei Libertines, reduci dal concerto all’Optimus Alive Festival di Lisbona (12 luglio), sono i tre show all’Alexandra Palace e i live allo Zenith di Parigi (30 settembre), alla Heineken Music Hall di Amsterdam (2 ottobre), al FN Club di Bruxelles (3 ottobre), alla Columbiahalle di Berlino (4 ottobre) e alla Mitsubishi Electric Halle di Dusseldorf (5 ottobre). Per il momento, nessuna data italiana, ma non è da escludere che, se il tour dovesse proseguire con successo, la band non possa farci una visita…

SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie