Ron Howard, un documentario sui concerti dei Beatles

Ron Howard sarà il regista di un nuovo documentario sui Beatles, incentrato sulle performance live della loro carriera. La pellicola, che sarà realizzata per conto della Apple Corp, la società fondata dagli stessi Fab Four, racconterà il periodo compreso tra il 1960 e il 1966, dalle primi concerti al Cavern Club di Liverpool fino all’esibizione al Candlestick Park di San Francisco, l’ultima nella storia (se si eccettua la brevissima performance sul tetto della Apple Records nel 1969).

Il film si avvale della collaborazione dei superstiti Paul McCartney e Ringo Starr, oltre che di Yoko Ono e Olivia Harrison, moglie di George. Howard, premio Oscar per A beautiful mind e regista di pellicole di successo come Apollo 13, Una sirena a Manhattan, Angeli e demoni e il recente Rush, è da sempre un fan dei Beatles, dunque per lui il progetto è un sogno che si avvera. «Quello che mi intriga non è semplicemente il soggetto, ma il contesto che possiamo riportare alla luce», ha spiegato il regista a Billboard. «Non solo possiamo realizzare uno studio di questi anni di tour e raccontare una vera e propria odissea, ma possiamo esaminare il significato dei Beatles come individui – come geni musicali, come leader sociali e valutarne gli effetti sulla cultura globale». «Cinematograficamente, possiamo fornire un’esperienza unica», ha sottolineato il regista.

Le prime ricerche per il progetto hanno portato all’individuazione di documenti video in 8mm e in Super 8 mai visti prima. I produttori (la Apple Corps assieme alla Imagine Productions dello stesso Howard e alla White Horse Pictures) hanno anche chiesto aiuto a vari collezionisti privati, che hanno messo a disposizione delle registrazioni amatoriali multitraccia che potranno essere sfruttate per il progetto.

Insomma, a distanza di oltre 50 anni, i Beatles sono sempre sulla cresta dell’onda. Di recente, si sono festeggiati i 50 anni dalla prima apparizione negli States, all’Ed Sullivan Show: alla band hanno reso omaggio anche i Grammy, e Paul e Ringo si sono esibiti assieme. In più, nelle scorse settimane è ritornato nelle sale A hard day’s night, il mitico film di Richard Lester del 1964, ed è uscito La segretaria dei Beatles, pellicola incentrata sulla vita della leggendaria assistente della band, Freda Kelly. Ron Howard stesso è da sempre un fan dei Fab Four, e da decenni: «Per il mio decimo compleanno tutto quello che volevo era una parrucca dei Beatles», ricorda. «E anche se la mia conoscenza non è enciclopedica, sono fan da una vita e sono affascinato da tutto quello che hanno significato».