Independent Spirit Awards, "Vita di Adele" batte Sorrentino

È 12 anni schiavo il film mattatore agli Independent Spirit Awards, i premi assegnati al meglio del cinema indipendente e che si tengono ogni anno il giorno prima degli Oscar a Santa Monica. La pellicola di Steve McQueen, favorita agli Oscar, ha conquistato 5 premi, “miglior film”, “migliore regia”, “miglior sceneggiatura”, “miglior fotografia” e attrice non protagonista (Lupita Nyong’o).

Nella categoria del film stranieri, Vita di Adele di Abdellatif Kechiche ha battuto La grande bellezza: per Paolo Sorrentino si tratta della seconda battuta d’arresto in pochi giorni, dopo i César. Fortunatamente, stasera La grande bellezza non dovrà vedersela con il film di Kechiche, escluso dalla competizione per via della data di uscita nelle sale.

Non è detto, comunque, che dai premi assegnati dagli Independent Spirit Awards non possano venire delle indicazioni importanti per gli Oscar, che saranno assegnati stanotte. Soprattutto per quanto riguarda gli attori: Cate Blanchett e Matthew McConaughey hanno vinto nelle categorie dei protagonisti femminili e maschili, e guarda caso i loro sono due nomi dati per vincitori anche agli Oscar.

Ne sapremo di più tra qualche ora. Nel frattempo, ecco la lista dei candidati e dei premiati agli Independent Spirit Awards:

MIGLIOR FILM

12 anni schiavo (vincitore)
All Is Lost
Frances Ha
A proposito di Davis (Inside Llewyn Davis)
Nebraska

MIGLIOR REGISTA

Shane Carruth – Upstream Color
J.C. Chandor – All Is Lost
Steve McQueen – 12 anni schiavo (vincitore)
Jeff Nichols – Mud
Alexander Payne – Nebraska

MIGLIOR SCENEGGIATURA

Woody Allen – Blue Jasmine
Julie Delpy, Ethan Hawke, & Richard Linklater – Before Midnight
Nicole Holofcener – Enough Said
Scott Neustadter & Michael H. Weber – The Spectacular Now
John Ridley – 12 anni schiavo (vincitore)


MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA

Cate Blanchett – Blue Jasmine (vincitore)
Julie Delpy – Before Midnight
Gaby Hoffmann – Crystal Fairy
Brie Larson – Short Term 12
Shailene Woodley – The Spectacular Now

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

Bruce Dern – Nebraska
Chiwetel Ejiofor – 12 anni schiavo
Oscar Isaac – A proposito di Davis
Michael B. Jordan – Fruitvale Station
Matthew McConaughey – Dallas Buyers Club (vincitore)

Robert Redford – All Is Lost

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

Melonie Diaz – Fruitvale Station
Sally Hawkins – Blue Jasmine
Lupita Nyong’o – 12 anni schiavo (vincitore)
Yolanda Ross – Go for Sisters
June Squibb – Nebraska

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

Michael Fassbender – 12 anni schiavo
Will Forte – Nebraska
James Gandolfini – Enough Said
Jared Leto – Dallas Buyers Club (vincitore)
Keith Stanfield – Short Term 12

MIGLIORE OPERA PRIMA

Blue Caprice
Concussion

Fruitvale Station (vincitore)
Una Noche
Wadjda

MIGLIOR SCENEGGIATURA D’ESORDIO

Lake Bell – In a World…
Joseph Gordon-Levitt – Don Jon
Bob Nelson – Nebraska (vincitore)
Jill Soloway – Afternoon Delight
Michael Starrbury – The Inevitable Defeat of Mister and Pete

MIGLIORE FOTOGRAFIA

Sean Bobbitt – 12 anni schiavo (vincitore)
Benoit Debie – Spring Breakers
Bruno Delbonnel – A proposito di Davis
Frank G. Demarco – All Is Lost
Matthias Grunsky – Computer Chess

MIGLIOR MONTAGGIO

Shane Carruth and David Lowery – Upstream Color
Jem Cohen and Marc Vives – Museum Hours
Jennifer Lame – Frances Ha
Cindy Lee – Una Noche
Nat Sanders – Short Term 12 (vincitore)


MIGLIOR DOCUMENTARIO

20 Feet from Stardom (vincitore)
After Tiller
Gideon’s Army
The Act of Killing
The Square

MIGLIOR FILM STRANIERO

Il tocco del peccato – Cina
La vita di Adele – Francia (vincitore)
Gloria – Cile
La grande bellezza – Italia
Il sospetto – Danimarca

PREMIO JOHN CASSAVETES PER FILM PRODOTTI CON MENO DI 500.000$

Computer Chess
Crystal Fairy
Museum Hours
Pit Stop
This Is Martin Bonner (vincitore)