Philip Seymour Hoffman ucciso da un mix di droga e farmaci

Sono stati resi noti i risultati dell’autopsia sul corpo di Philip Seymour Hoffman, l’attore trovato morto nel suo appartamento lo scorso 2 febbraio. Secondo il medico legale, Hoffman è morto per un’overdose accidentale di eroina, cocaina, benzodiazepine e anfetamine.

Il cadavere di Hoffman era stato scoperto nel suo appartamento del Greenwitch Village dallo sceneggiatore David Katz. La polizia, giunta sul posto, aveva trovato l’attore con un ago ancora nel braccio; nella casa, erano state rinvenute delle bustine di eroina.

Nel 2006 l’attore (premio Oscar per Truman Capote – A sangue freddo) aveva ammesso di avere avuto in passato problemi di dipendenza da alcool e droga: si era disintossicato dopo la laurea, ed era rimasto pulito fino all’anno scorso, quando aveva sviluppato dipendenza da un farmaco regolarmente prescrittogli. Da lì, la ricaduta fatale nell’eroina.