Los Angeles, Italia Festival: l'America omaggia De Filippo

Hollywood rende omaggio a una delle personalità artistiche italiane più famose del secolo scorso: Eduardo De Filippo. Ciò avverrà in occasione del Los Angeles, Italia Festival, in programma dal prossimo 21 febbraio al 1 marzo: al Chinese Theatre verranno presentati alcuni film tratti dalle opere del grande autore napoletano, oltre che alcuni contributi inediti.

Marina Cicogna, co-presidente della rassegna, ha affermato: «Il nostro scopo è di rendere sempre più popolare in America l’opera di questo immenso autore italiano, rappresentato sui palcoscenici di tutto il mondo come un classico. Nella diffusione dei suoi testi oltreoceano è stato fondamentale l’impegno di artisti come John Turturro ma non solo: proprio nei giorni del nostro evento, in un’altra città della California, San Francisco, debutterà una nuova edizione di Napoli milionaria, mentre New York aspetta Eduardo al Kursaal, voluto da Luca de Filippo per il trentennale. In campo cinematografico è importante ricordare, tra l’altro, che Eduardo è stato l’autore di Adelina, primo episodio di Ieri, oggi e domani (con Sophia Loren), il film di Vittorio De Sica vincitore dell’Oscar nel 1965, un successo clamoroso anche negli Usa».


Sempre in occasione di Los Angeles, Italia verrà proposto anche Sabato, domenica e lunedì, per la regia di Paolo Sorrentino, con protagonista Toni Servillo. Si tratta di una commedia in tre atti scritta ed interpretata da De Filippo nel ’59: oltre alla versione di Sorrentino, verrà riproposta anche quella di Lina Wertmüller (1990), sempre con la Loren, Luca De Filippo e Luciano De Crescenzo. Ma non è finita qua: in cartellone anche Matrimonio all’italiana (tratto da Filumena Marturano), Il sindaco (da Il sindaco del rione Sanità), e un monologo (restaurato dalla Cineteca Nazionale) con De Filippo protagonista di uno spot sul piano Marshall. Ecco il filmato messo a disposizione sul sito di «La Repubblica»:

SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie