"Do the beast", il ritorno degli Afghan Whigs dopo 16 anni

Gli Afghan Whigs sono probabilmente la band più sottovalutata dell’era grunge (col quale, in effetti, avevano parentele piuttosto trasversali). Scioltisi nel 2001 (erano attivi dal 1986), si sono riformati in occasione di un tour nel 2012: solo adesso, però, hanno annunciato la pubblicazione di un nuovo album di inediti, il primo da 16 anni a questa parte (1965 risale infatti al 1998).

L’album, intitolato Do the beast, arriverà nei negozi il 14 aprile per Sub Pop, la label che aveva pubblicato Up in it (1990) e Congregation (1992) e alla quale il frontman Greg Dulli era ritornato (dopo le parentesi con Elektra e Columbia) dopo lo scioglimento degli Afghan Whigs, pubblicandovi gli album dei suoi Twilight Singers e dei Gutter Twins (il duo formato con Mark Lanegan). 

Al momento sul nuovo album non ci sono notizie. È stata resa nota la copertina (che vedete qui sotto); per il resto (tracklist e soprattutto primi singoli) bisognerà attendere probabilmente qualche settimana. Alla release seguirà quasi certamente un tour: per il momento, è confermata la presenza di Dulli e soci solo al Coachella.

Nel 2006, la band aveva fatto rapidamente capolino sulle scene con due inediti, Magazine e I’m a soldier, realizzati per la compilation Unbreakable

Qui sotto, il video di Gentlemen, dall’LP omonimo del 1993: