Torna Rocco Schiavone nel nuovo libro di Antonio Manzini

Avete voglia di un bel giallo? Sellerio vi accontenta con il nuovo libro di Antonio Manzini, La costola di Adamo.

Tutto inizia ad Aosta, quando una colf entra nella casa dei suoi datori di lavoro, la famiglia Baudo, dove regna un enorme caos. Sembra siano passati i ladri, mentre la realtà è molto più terribile: Ester Baudo viene ritrovata impiccata nella sua camera da letto. Suicidio? No, perché i suoi gioielli sono scomparsi. Una rapina finita male? Forse, eppure c’è qualcosa che non torna. Dopo Pista nera, ecco un altro caso per il vicequestore Rocco Schiavone. Schiavone è un uomo introverso, con un suo metodo di lavoro e un personale concetto di giustizia. Eppure è anche acuto, brillante: parte dalla vita privata di Ester per tracciare teorie, congetture e giungere, così, al colpevole. La soluzione dell’enigma sarà sconcertante per lo stesso Schiavone, il quale è stato trasferito ad Aosta da Roma, città che, comunque, resta sempre nel suo cuore. Ed è nel corso della vicenda poliziesca che lo vede protagonista che vengono svelati ulteriori dettagli sul suo passato e sul perché di tale, forzato trasferimento.

Antonio Manzini è uno scrittore, attore, sceneggiatore e regista italiano. Ha esordito in coppia con Niccolò Ammaniti nell’antologia Crimini. Come sceneggiatore ha collaborato in Come dio comanda di Gabriele Salvatores e Il siero della vanità, tratto da un romanzo dello stesso Ammaniti, Il libro italiano dei morti.


SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie