La palestra di Platone: filosofia come allenamento

Si intitola La palestra di Platone. Filosofia come allenamento. Un bel volume di Simone Regazzoni uscito per Ponte alle Grazie sul finire del 2020.

Con La palestra di Platone, la filosofia si fa in movimento, lo sapevano bene i pensatori greci. Regazzoni scardina il moderno stereotipo del filosofo polveroso e fuori forma con un nuovo libro che parla a un pubblico giovane, ampio e privo di preconcetti.

NEL NOSTRO SHOP ONLINE TUTTI I PRODOTTI A TEMA LETTERARIO. SCOPRILI SUBITO

La palestra di Platone – Simone Regazzoni

La palestra di PlatonePer troppo tempo la filosofia è stata ridotta a mero discorso teorico disincarnato per pensatori da tavolino. È arrivato il tempo di cambiare postura e rimettere in gioco il corpo in filosofia. È arrivato il tempo di tornare alla palestra di Platone, il gymnasion a nord ovest di Atene in cui Platone e i suoi allievi praticavano con la stessa serietà il dialogo e la lotta, nutrivano il corpo e la mente.

Si tratta di rileggere in modo inedito la filosofia platonica come cura e allenamento del plesso mente-corpo e di proporre una filosofia incarnata per l’oggi. È il compito che si prefigge Simone Regazzoni: rimettere il filosofo in piedi, abbandonare l’archeologia del sapere e iniziare a pensare a partire dal e attraverso il corpo. La filosofia torna così a essere un’arte del corpo vivente attraverso cui fare esperienza della propria potenza di esistenza, dei propri limiti e del loro superamento, della paura, della fatica, del dolore, della gioia, della possibilità di sottrarsi a dispostivi di potere e di elevarsi.

Passando per Thoreau, Nietzsche, Foucault, Shusterman – che hanno messo in gioco il proprio corpo facendo filosofia – si arriva al culturismo di Schwarzenegger, ai pugni di Muhammad Ali, alle Mixed Martial Arts, agli allenamenti di Bruce Lee e alle arti marziali praticate da Simone Regazzoni. Egli stesso filosofo atleta che si muove nell’orizzonte della filosofia incarnata per provare ogni giorno a essere migliori di ciò che si è.

L’autore

Allievo di Jacques Derrida, Simone Regazzoni ha conseguito un dottorato in filosofia in cotutela presso le università di Parigi VIII e Genova. Ha insegnato presso l’Università Cattolica di Milano e l’Università di Pavia. Attualmente è docente presso l’IRPA (Istituto di Ricerca di Psicoanalisi Applicata) di Milano e Ancona. Collabora con la Scuola Holden di Torino e scrive per “Tuttolibri” della “Stampa”. È autore di una quindicina di volumi, tra cui ricordiamo: La filosofia del Dr. House (co-autore con lo pseudonimo Blitris), Ponte alle grazie; La filosofia di Lost, Ponte alle Grazie, 2009; La filosofia di Harry Potter, Ponte alle Grazie, 2017; Derrida, il desiderio della scrittura, Feltrinelli, 2018. È autore di tre romanzi: Abyss, Longanesi, 2014; Foresta di tenebra, Longanesi, 2017; I segni del male, Rizzoli, 2020. Ora ecco La palestra di Platone.

SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie