Banana Yoshimoto

Banana Yoshimoto – Il dolce domani

Leggere il nuovo libro di Banana Yoshimoto, Il dolce domani, dopo l’emergenza Covid, acquista davvero un significato particolare.

Scritto dopo l’incidente nucleare di Fukushima, il libro è un percorso attraverso il dolore e la perdita. Banana Yoshimoto crea una storia personale e particolare che diventa però universale, e che mette ognuno di fronte ad una possibilità di salvezza.

LEGGI ANCHERemo Rapino vince il Premio Campiello 2020

La trama

Sayoko e Yoichi sono due ragazzi che hanno avuto un incidente. Lei è ferita gravemente e lui invece non ce l’ha fatta. Il loro era un amore profondo e libero, una storia bellissima che ora è finita terribilmente.

Senza di lui la ragazza non riesce a vivere, si sente vuota ed inutile. Inizia così la sua ricerca del mabui, qualcosa che assomiglia all’anima perduta e che Sayoko non sa nemmeno se rivuole davvero. Incontri, esperienze, ricordi e tanta forza di andare avanti. Ecco la nuova Sayoko.

Il dolce domani. La recensione del nuovo libro di Banana Yoshimoto

Banana Yoshimoto decide di lanciare un messaggio di amore e di speranza con Il dolce domani, e lo ha fatto inizialmente dopo il terremoto ed il terribile incidente nucleare di Fukushima. Il libro infatti è dedicato alle popolazioni colpite dal disastro.

Ora, dopo l’emergenza sanitaria che ha colpito in tutto il mondo, è possibile rileggere questo romanzo con occhi nuovi, con prospettive diverse ma sempre tenendo al centro della trama il dolore, la perdita e il ritrovamento di se stessi.

Il dolce domani (Feltrinelli) è un romanzo che tocca tanti temi importanti, ma tutti estremamente collegati al dolore e alla rinascita appunto. Banana Yoshimoto usa il suo solito linguaggio delicato e profondo per narrare una storia unica che diventa universale, un personaggio femminile che dimostra umanità e resilienza.

copertina
Autore
Banana Yoshimoto
Casa editrice
Feltrinelli
Anno
2020
Genere
Narrativa
Formato
Brossura
Pagine
112
Traduzione
Gala Maria Follaco
ISBN
9788807033988
SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie

Donato Bevilacqua

diDonato Bevilacqua

Proprietario e Direttore editoriale de La Bottega di Hamlin, lettore per passione e per scelta. Dopo una Laurea in Comunicazione Multimediale e un Master in Progettazione ed Organizzazione di eventi culturali, negli ultimi anni ho collaborato con importanti società di informazione e promozione del territorio. Mi occupo di redazione, contenuti e progettazione per Enti, Associazioni ed Organizzazioni, e svolgo attività di Content Manager.