Il Cinema Ritrovato 2017: le prime anticipazioni (tra cui l'omaggio a Robert Mitchum)

La rassegna estiva del Cinema ritrovato, curata dalla Cineteca di Bologna, è giunta alla sua 31esima edizione, che quest’anno si svolgerà dal 24 giugno al 2 luglio.

Le prime anticipazioni confermano l’omaggio a uno dei più grandi divi del cinema: Robert Mitchum, che il prossimo 6 agosto avrebbe compiuto cent’anni. Non mancherà una Domenica a Bologna, curata da Neil McGlone e Alexander Payne, e Noir a Teheran: i thriller di Samuel Khachikian, a cura di Ehsan Khoshbakht e Behdad Amini (in collaborazione con il National Film Archive of Iran): leggiamo sul sito che «Il Cinema Ritrovato sposta la sua attenzione dalla nouvelle vague iraniana degli anni Sessanta al periodo d’oro del cinema di genere, riportando alla luce quattro film diretti da una delle figure più popolari e influenti della cinematografia iraniana, Samuel Khachikian».
Si prosegue con gli omaggi al regista Augusto Genina (a cura di Emiliano Morreale) e a William K. Howard, regista di The Power and the Glory, film che fornì l’ispirazione a Quarto potere (il programma è a cura di Dave Kehr, in collaborazione con The Museum of Modern Art, New York). Spazio a un richiamo alla figura di Colette, scrittrice e attrice francese, e una sezione dedicata al cinema giapponese degli anni Trenta («fu nel film storico – o jidai-geki – che i registi progressisti giapponesi si rifugiarono per commentare criticamente i problemi del loro tempo») – il programma è a cura di Alexander Jacoby e Johan Nordström, in collaborazione con il National Film Center di Tokyo.
La sezione Cento anni fa è dedicata al 1917, «uno degli anni più orribili della storia mondiale. La guerra in corso e le rivoluzioni in Russia ridussero la quantità di film prodotti, ma non la loro qualità». Infine, dopo la rassegna dell’anno scorso sulla Universal Pictures, è in arrivo un’altra selezione di film prodotti durante la gestione di Carl Laemmle Junior, recentemente riscoperti e restaurati. Ma preparatevi anche a ballare con La febbre del sabato sera (sarà presente anche il regista John Badham), che compie la bellezza di quarant’anni.