New York celebra Anna Magnani

La Grande Mela si prepara a celebrare Anna Magnani, con una retrospettiva al Lincoln Center, in programma dal prossimo 18 maggio.
La Magnani partirà da New York, per poi spostarsi, dal 1° giugno, in altre città statunitensi e canadesi (Chicago, Detroit, Berkeley, Los Angeles, San Francisco,  Houston, Columbus, Toronto, Cambridge): la retrospettiva prevede la proiezione di una ventina di pellicole di cui la Magnani è stata protagonista.
Da Roma città aperta di Roberto Rossellini, a, tra gli altri, Bellissima di Visconti, Mamma Roma di Pasolini, Roma di Fellini, Risate di gioia di Monicelli, La carrozza d’oro di Renoir, Pelle di serpente di Lumet. Non dimentichiamo La rosa tatuata di Daniel Mann, grazie al quale la Magnani vinse l’Oscar come migliore attrice protagonista: Tennessee Williams aveva scritto il testo teatrale proprio per lei, la quale si rifiutò di interpretarlo, non ritenendo il suo inglese abbastanza buono per i palcoscenici di Broadway. Così, Williams cedette i diritti per la realizzazione di un film, ponendo tra le condizioni la presenza della Magnani.
Citiamo anche Selvaggio è il vento di George Cukor, con cui Anna Magnani vinse il premio per la miglior interpretazione femminile al Festival internazionale del cinema di Berlino nel ’58.

SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie