Il cinema ritrovato: a maggio l'appuntamento è con Robert Bresson

Dal 2 maggio, Robert Bresson sarà il grande protagonista de Il cinema ritrovato. Due sono i suoi capolavori che torneranno nelle sale, Au hasard BalthazarMouchette. Tutta la vita in una notte.

Au hasard Balthazar, realizzato nel ’67, è incentrato sul Balthazar, un asinello vittima di numerosi maltrattamenti. Leggiamo nella scheda del film: «Quando volle raccontare la storia dell’asinello Balthazar, Bresson si ricordò del motto dei principi di Baux, in Provenza, ‘Au Hasard Balthazar’, un gioco di parole fra Baux e Hasard, a cui sottrasse tuttavia l’aspetto guascone per recuperare il senso di spaesamento dell’hasard. Una libera traduzione potrebbe configurarsi come: ‘Alla deriva Balthazar’. Poiché proprio questo è il senso della vita dell’asinello: la sua purezza e la sua bontà non hanno spazio in un mondo ormai privato della Grazia».
143429g
Mouchette. Tutta la vita in una notte, invece, è stato girato da Bresson nel ’67 ed è tratto dal romanzo di Georges Bernanos. Protagonista è la giovane Mouchette, la quale vive con la famiglia in un piccolo centro rurale. Descritto come il personaggio più «desolante del cinema di Bresson, nel suo film più terso, più limpido, più tragico», a Mouchette toccherà un destino tragico, segnato dal padre alcolizzato, una vita misera, una violenza e un epilogo triste.