David Lagercrantz

David Lagercrantz torna in libreria con “La caduta di un uomo”

Torna in libreria David Lagercrantz, l’autore del quarto volume di Millennium, Quello che non uccide (qui la nostra recensione). Questa volta, l’autore svedese indaga la morte di Alan Turing,  matematico, logico e crittografo britannico, la cui vita ha ispirato il film The imitation game di Morten Tyldum, con Benedict Cumberbatch nel ruolo di Turing.

Tradotto da Carmen Giorgetti Cima, La caduta di un uomo. Indagine sulla morte di Alan Turing è stato pubblicato in Italia da Marsilio.

La sinossi del libro: Un mattino di giugno del 1954, in piena Guerra fredda, Alan Turing viene trovato morto nel letto di casa, nell’assonnata cittadina inglese di Wilmslow. Accanto al corpo, una mela morsicata a metà porta evidenti tracce di cianuro. Gli accertamenti su quello che per tutti è un caso di suicidio sono affidati al giovane ispettore Leonard Corell, un uomo dall’apparenza mite che un tempo coltivava sogni di scienziato, e che molto presto viene assalito dai dubbi.

Perché la documentazione del grande matematico relativa alla guerra è secretata? Forse Turing era ricattato da spie al servizio dell’Unione Sovietica? La sua recente condanna per omosessualità sembra aver messo in allarme i servizi segreti: potrebbe trattarsi di un complotto che coinvolge le cerchie più alte del potere? Affascinato dal genio visionario di Turing e dal suo lavoro brillante e rivoluzionario, Corell comincia a indagare con passione nella vita di uno spirito libero e anticonformista e cerca di ricostruire una vicenda che in qualche modo sembra riguardare lui stesso, spingendolo a fare cose che non avrebbe mai dovuto fare.