edward norton

L'appello di Edward Norton in favore del profugo siriano

Edward Norton è il protagonista di una bel gesto di solidarietà. Stavolta non stiamo parlando di un film, ma di un fatto reale: l’attore, infatti, ha lanciato una campagna di crowdfunding su Crowdrise in favore di un profugo siriano giunto negli Stati Uniti.
La famiglia dell’uomo è stata decimata due anni fa, durante un’esplosione: su sedici persone presenti nella casa distrutta, sette – tra cui la moglie – erano membri del suo nucleo famigliare. L’uomo è rimasto senza soldi, casa e i suoi figli sono ancora traumatizzati dal terribile episodio del bombardamento.
La storia de “Lo scienziato”, così è stato ribattezzato il profugo, ha colpito molti, non solo Norton: anche il presidente Barack Obama ha accolto il profugo negli Stati Uniti con parole commosse e di benvenuto. L’uomo, infatti, si stabilità in Michigan, dove spera di potersi ricostruire una vita e offrire il proprio contributo al Paese che lo ha accolto.
Tornando a Norton, il suo obiettivo è quello di raccogliere i soldi necessari per aiutare la famiglia del profugo che, come se non bastassero le tragedie già sofferte, è anche malato di tumore. «Se non accogliamo persone come questa nelle nostre comunità e non diamo forza al suo sogno di lasciare il segno con la sua vita, allora non siamo il paese che ci raccontiamo di essere» ha concluso l’attore.
Qui potete leggere l’appello completo di Norton in favore dello Scienziato. Finora sono stati raccolti circa 420mila dollari in suo favore.

SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie