Cat Stevens e Bonnie “Prince” Billy, cover dei Procol Harum

Il 27 ottobre arriverà nei negozi il nuovo album di Yusuf Islam, alias Cat Stevens, intitolato Tell ‘em I’m gone. Il disco, il primo del songwriter da cinque anni a questa parte, conterrà al suo interno dieci tracce, divise tra cover e inediti. Tra le prime svetta The devil came from Kansas, un brano dei Procol Harum del 1969, inciso da Stevens con Will Oldham, aka Bonnie “Prince” Billy. Il pezzo è disponibile in streaming qui sotto:

Tell ‘em I’m gone sarà pubblicato da Legacy Recordings. Alle session di registrazione, oltre ad Oldham, hanno partecipato anche Richard Thompson, Tinariwen, Matt Sweeney e Charlie Musselwhite. Il primo assaggio dell’album, le scorse settimane, è stato Dying to live, una cover di Edgar Winter. Riguardo la scelta di The devil came from Kansas, ci ha pensato lo stesso Stevens a fare chiarezza: «I Procol Harum erano una delle mie band preferite», ha spiegato il musicista a Spin. «Hanno scritto alcune grandi canzoni e volevo cantare qualcosa del loro repertorio».

Ecco la tracklist di Tell ’em I’m gone:

1. I was raised in Babylon
2. Big boss man
3. Dying to live
4. You are my sunshine
5. Editing floor blues
6. Cat and the dog trap

7. Gold digger
8. The devil came from Kansas
9. Tell ‘em I’m gone
10. Doors

Yusuf/Cat Stevens sarà a breve in tour con il “Peace train… late again tour” e suonerà anche in Italia, per un’unica data, l’11 novembre al Forum di Assago, Milano.