Il boom del libro-scandalo della Trierweiler su Hollande

Boom di vendite in Francia per Merci pour ce moment (“grazie per questo momento”), il libro in cui Valérie Trierweiler racconta la sua storia con il Presidente francese François Hollande fino alla drammatica separazione, avvenuta lo scorso gennaio, quando il settimanale Closer ha rivelato la love story segreta del presidente con l’attrice Julie Gayet

Secondo quanto riportano le agenzie agenzie francesi, alle 12,30 di oggi il libro risulta per la FNAC il «miglior esordio degli ultimi cinque anni». La Trierweiler ha scritto il libro quest’estate, con un pc sprovvisto di connessione internet, e per evitare che la stampa venisse a conoscenza del lavoro, l’ha fatto stampare in 200 mila copie da un editore indipendente, Les Arènes, in Germania. I dati sulle vendite saranno diffusi nel weekend, ma «nelle librerie se lo stanno strappando di mano», ha dichiarato all’ANSA Isabelle Mazzaschi, responsabile stampa di Les Arènes.

Hollande, dal canto suo, non se l’aspettava, e in queste ore è sconvolto, dicono fonti vicine a lui. Anche perché il libro contiene dei giudizi estremamente taglienti. Per esempio, stando alla Trierweiler, Hollande non ama i poveri e li definisce «gli sdentati». Nel libro, il Presidente viene descritto come un uomo freddo e cinico, tutto l’opposto di quello che appare. La Trierweiler, poi, ripercorre l’episodio dello scandalo sollevato a gennaio da Closer, quando il giornale rivelò la tresca di Hollande con la Gayet: «La notizia di Julie Gayet – scrive la Trierweiler – è il primo titolo dei notiziari del mattino. Io crollo, non ce la faccio a sentire, mi precipito in bagno. Afferro il sacchetto di plastica con i sonniferi… François mi segue e tenta di strapparmi il sacchetto. Non volevo vivere quelle ore, volevo dormire».

La copertina del libro: