Brasile 2014, Placido Domingo canterà alla finale

Se la cerimonia di apertura dei Mondiali di calcio brasiliani, stasera, vedrà come protagonista Jennifer Lopez, sarà un altro divo latino, Placido Domingo, la star della chiusura. Il tenore, infatti, si esibirà l’11 luglio, sul prato dello stadio Maracanã, prima della finale. Assieme a lui, il pianista Lang Lang, il soprano Ana Maria Martinez e l’Orquestra Sinfonica Brasileira, diretta da Eugene Kohn.

Domingo non è nuovo ai Mondiali, anzi: ha partecipato ad ogni finale dal 1970 in poi, con la sola eccezione di quella del 1978 in Argentina (non fu invitato) e del 2010 in Sudafrica (era impegnato con un’opera di Verdi). Nel 1982, cantò il tema ufficiale dei mondiali, El Mundial, che quell’anno si giocarono nella sua Spagna. L’11 luglio prossimo, Domingo affronterà un programma che prevede musica classica e canzoni brasiliane.

«Ho sempre pensato che musica e sport siano due grandi cose che le persone possono comprendere senza il bisogno di parlare una lingua», ha spiegato un po’ di tempo fa il 73enne tenore, in un’intervista concessa a Londra, dove si trova in questi giorni per interpretare la Tosca alla Royal Opera House. Durante le sue varie partecipazioni ai Mondiali, Domingo si è esibito anche con Luciano Pavarotti e José Carreras: i Tre Tenori cantarono alle Terme di Caracalla prima della finale mondiale di Roma. Nel 1994, invece, la performance al Dodger Stadium di Los Angeles, nel 1998 a Campo di Marte, a Parigi, e nel 2002 alla Yokoama Arena di Tokyo.

Nel 2006, anno in cui l’Italia conquistò il Mondiale in Germania, Domingo cantò con il soprano Anna Netrebko e il tenore Rolando Villazon alla Waldbühne, a Berlino. E proprio l’Italia è tra i favoriti dello spagnolo, ovviamente dopo la sua nazionale: «Italia e Germania sentono sempre il successo. Si tratta di due squadre che hanno vinto già tante volte, sono pronte per farlo di nuovo».