“La figlia di”: in libreria il romanzo di Elisa Fuksas

Tutti sanno chi è Massimiliano Fuksas, architetto famoso in tutto il mondo, colui che ha progettato strutture come la Nuova Fiera di Milano, il Padiglione Le Bolle a Bassano del Grappa (VI), l’Armani Ginza Tower in Giappone, l’Armani Store nella Fifth Avenue a New York o la chiesa di San Paolo Apostolo a Foligno, costruita in seguito al terremoto del ’97 che ha colpito l’Umbria e le Marche.

Sua figlia, Elisa Fuksas, dopo la laurea in Architettura nel 2005, ha deciso di discostarsi dalle orme paterne per dedicarsi al cinema. Il suo primo lungometraggio è stato Nina (2012), mentre adesso pare abbia deciso di passare alla letteratura, pubblicando per Rizzoli La figlia di (da oggi disponibile in libreria).

Si tratta di un libro in parte autobiografico, che ha come protagonista Olimpia Reale, la quale ha un grosso problema: essere la figlia di Valerio Reale. Suo padre non è solo un celebre fotografo, ma pure un noto volto televisivo. Olimpia sa che, senza la figura paterna, la sua vita non sarebbe stata la stessa, sia in meglio che in peggio. Questo finché non si troverà nelle condizioni di affrontare se stessa, riscoprendosi agguerrita e decisa, pronta così ad uscire dall’ombra del padre.

Eccovi il booktrailer dell’opera:

SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie