"Pasolini": Dafoe nelle prime immagini dal film

Willem Dafoe sarà Pier Paolo Pasolini nel nuovo e omonimo di film di Abel Ferrara (regista del recente Welcome to New York). Fin qui niente di nuovo, era una notizia che già circolava da un pezzo.

Oggi arrivano le prime immagini (purtroppo ancora a bassa risoluzione, dovremo aspettare ancora un po’ per delle foto ufficiali), in cui possiamo dire che Dafoe sembra davvero essere a suo agio nei panni dell’intellettuale italiano, ucciso all’Idroscalo di Ostia il 2 novembre del ’75, proprio mentre si stavano ultimando le fasi di post-produzione della sua ultima pellicola, Salò o le 120 giornate di Sodoma.


L’opera di Ferrara racconterà gli ultimi giorni di vita di Pasolini. Dafoe, intervistato da Le Monde, ha così commentato la sua preparazione al ruolo: «Ci sono tanti libri, tante lettere, tante congetture. È stato un tale gigante! Ho visto tutti i suoi film. E ho cominciato a leggere e a pensare alla forma di questo materiale. Parte del dialogo viene dalle cose che ha detto, ma non abbiamo cercato di attenerci alla realtà. Abbiamo incontrato persone che hanno conosciuto Pasolini, che non volevamo tradire. Vorremmo onorare la sua memoria, senza paralizzarci, dobbiamo considerare l’uomo e le sue azioni, per evitare qualsiasi tentazione nel fare delle lodi eccessive, evitare la propaganda».

A interpretare Ninetto Davoli, amico intimo di Pasolini, sarà Riccardo Scamarcio. Lo stesso Davoli sarà consulente nel film, oltre ad apparire in un piccolo cameo. 

SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie