Deftones al lavoro su un nuovo album

Dopo i Korn e i Linkin Park, un’altra band simbolo della scena nu metal anni ’90 si appresta a tornare in pista: i Deftones. Il frontman Chino Moreno ha rivelato infatti a Rolling Stone di essere al lavoro sul nuovo disco, l’ottavo nella carriera della formazione.

Moreno, ospite del Soundwave Festival di Melbourne, ha spiegato che, sebbene lui non abbia ancora potuto metterci le mani personalmente, «gli altri ragazzi della band hanno iniziato a lavorare sul disco la scorsa settimana. Non vedo l’ora di sentire cosa hanno combinato».

Riguardo la direzione che prenderà il nuovo disco, Moreno ha sottolineato come si tratti di un album più organico rispetto ai dischi del passato dei Deftones: «Reagiamo l’uno agli stimoli dell’altro: uno di noi inizia a suonare qualcosa e un altro reagisce, e un altro ancora reagisce a quest’ultimo». «Credo sia il modo migliore di fare musica», ha aggiunto Moreno.

Questo sarà il primo disco dei Deftones senza lo storico bassista, Chi Cheng, scomparso nel 2013 dopo un coma lungo 5 anni a seguito di un incidente stradale. «Credo che sia più con noi ora che nei cinque anni in cui è stato sospeso in quella sorta di limbo. È di conforto questa cosa, perché so che adesso non soffre più. Non c’è giorno che passi – ha concluso Moreno – in cui non pensi a lui».

Lo scorso mese, Moreno ha pubblicato l’omonimo album di debutto dei ††† (Crosses), il suo side project ispirato alla musica new wave ed elettronica, con Shaun Lopez e Chuck Doom. «La new wave è fondamentalmente la scena musicale in cui sono venuto su. Mi è capitato di ritrovarmi in una band metal a 15 anni, ma ho sempre avuto una grande passione per la musica elettronica e campionata degli inizi».

Ecco il video di Bitches brew:

SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie