Rilasciato dopo 328 giorni di carcere il regista McTiernan

Dopo essere finito dietro le sbarre per aver fatto spiare il cellulare di un produttore di Hollywood, John McTiernan, regista del primo e terzo capitolo di Die hard, è stato scarcerato dopo 328 giorni di carcere. Ad annunciarlo è la moglie del cineasta.

 

Ma non è tutto: è appena uscito di prigione, ma McTiernan ha già firmato per dirigere la pellicola Red squad. I fatti per cui è stato incriminato risalgono al 2006, quando il regista ingaggiò un investigatore privato, Anthony Pellicano, per far spiare il produttore Charles Roven. Pellicano, condannato per 78 reati in due diversi processi, sta ancora scontando la sua pena di quindici anni.

 

McTiernan è famoso per aver diretto, oltre ai due episodi di Die hard, anche Caccia a Ottobre Rosso (1990), Il tredicesimo guerriero e Gioco a due (entrambi nel 1999) e Rollerball (2002).

 

E a proposito di Die hard, ricordate che ieri vi avevamo proposto un video del film riassunto in sessanta secondi? Eccovi il link alla news.

 

(Bruce Willis in Die hard, 1988)