John Singleton alla regia del biopic su Tupac

Il tanto atteso film biografico sulla vita del famoso rapper Tupac Shakur ha ufficialmente un regista. Le riprese della pellicola dovevano infatti iniziare questo mese ma poi il progetto era stato accantonato. Oggi arriva la notizia che non solo a dirigere la pellicola ci sarà John Singleton, regista di Boyz n the Hood, Shaft e 2 Fast 2 Furious, ma che il film potrebbe uscire addirittura alla fine di quest’anno ed essere pronto per gli Oscar.

Il biopic (intitolato presumibilmente Tupac) si concentrerà sulla vita di Tupac dai primi giorni della sua carriera fino al suo assassinio nel 1996, ancora irrisolto. Non si sa ancora quale attore interpreterà Shakur nel film. Singleton, che aveva già diretto il rapper nel film Poetic Justice (in coppia con Janet Jackson), ha confermato il suo ingresso in cabina di regia tramite Twitter ed ha poi dichiarato a Variety: «La scomparsa di Tupac ha colpito profondamente la mia vita così come quella di innumerevoli persone in questo mondo. La sua storia di vita è importante per la mia generazione».

Tupac sarà cofinanziato e coprodotto da Emmett/Furla/Oasis Films con Morgan Creek Productions. Nella colonna sonora, ovviamente, ci saranno i brani di Tupac (la produzione ha acquisito i diritti sul catalogo); la stessa madre del rapper, Afeni Shakur, figura tra i produttori.

Nato a New York nel 1971, Tupac pubblicò il primo disco nel 1991, l’acclamato 2Pacalypse now. La consacrazione arrivò nel 1995 con Me against the world, più volte disco di platino. Prima della morte, Tupac aveva avuto svariati problemi con la legge (persino un’accusa di violenza sessuale) e, soprattutto, era già stato vittima di un ferimento in una rapina. Le sue liriche potenti e la figura carismatica ne hanno fatto una leggenda della scena della East Coast.

Il video della splendida Ghetto gospel: