VandA: ecco la casa editrice dedicata al digitale

Un progetto tutto al femminile quello di VandA.epublishing, una casa editrice nuova di zecca, interamente dedicata al digitale. Un’idea che punta tutto sull’e-book, escludendo il cartaceo e tutti i costi di produzione e promozione in libreria dei volumi. Perché l’obbiettivo primario è proprio questo: abbattere i costi, sperimentando le nuove frontiere del libro.

L’offerta è varia, infatti in catalogo è possibile trovare il classico così come l’ultima novità, lo scrittore affermato accanto all’esordiente. In particolare, grande impegno è dedicato ai libri fuori catalogo, che rischiano di venire dimenticati «se non raggiungono gli obiettivi di un mercato editoriale spesso ingessato». Attenzione però: questo non significa che verrà meno quello che dovrebbe essere il ruolo primario dell’editore, ovvero proporre un prodotto culturale di qualità, curato nei dettagli e volto ad arricchire il pubblico dei lettori. Un compito che si preannuncia essere impegnativo, ma facilitato dall’esperienza maturata dalle tre menti di VandA, ossia la giornalista Silvia Brena, l’editor Angela Di Luciano e l’agente letterario Vicky Satlow.

E ora veniamo al punto fondamentale: anche voi potete supportare questa nuova realtà, tramite lo strumento del crowdfunding. La campagna è attiva su Limoney.it e l’obbiettivo è quello di raggiungere 10mila euro nel prossimo mese e mezzo. Molti sono gli autori che già pubblicano con VandA, tra cui Susanna Tamaro di cui abbiamo parlato di recente, dal momento che il prossimo 29 gennaio esce la sua opera prima inedita, Illmitz.