Neil Young, "A letter home" è il nuovo album

In un’intervista a Rolling Stone, Neil Young ha annunciato a sorpresa un nuovo album, A letter home. Il disco arriverà nei negozi a marzo per la Third Man Records, l’etichetta di Jack White.

Il songwriter ha definito il disco una delle esperienze «più low-tech» della sua carriera, e del resto anche le prime note diramate dalla Third Man Records parlano di un album di vecchi brani registrati con «un’arcaica tecnologia elettro-meccanica», al fine di «catturare l’essenza di qualcosa che altrimenti andrebbe perduta per sempre».

Difficile capirci di più, al momento. È probabile che le canzoni siano state registrate da Young durante le recenti session negli studi della Third Man Records, a Nashville, per incidere un brano in occasione del Record Store Day (l’etichetta possiede un famoso studio ultra-vintage, com’è nello stile di White). Soprattutto, quello che emerge da queste prime anticipazioni è che A letter home non è un disco di duetti tra Young e l’ex White Stripes, come sembrava dovesse essere in un primo momento. La stessa pagina Facebook di Young ha bollato la voce come «falsa»:

Insomma, White al massimo potrà aver fatto da produttore sul nuovo album (anche se il suo ruolo, per ora, non è definito). Dovremo attendere qualche altra settimana per saperne di più. Intanto, rinfreschiamoci la memoria con il video dell’ultimo singolo del cantautore canadese, Ramada inn, tratto dall’ottimo Psychedelic pill, pubblicato nel 2012: