Suzanne Vega: una data in Italia e i dettagli sul nuovo LP

Dopo sette anni di silenzio, torna Suzanne Vega. Il nuovo album, Tales from the realm of the Queen of Pentacles, arriverà nei negozi il 4 febbraio per Cooking Vinyl. Per l’occasione, la musicista americana ha in programma un tour che toccherà l’Italia per una data, il 24 febbraio al Bravo Caffé di Bologna. Il biglietto, del costo di 45 euro, può essere acquistato in prevendita su Bravocaffe.it

Dopo Beauty & crime, del 2006, la Vega si appresta a tornare con dieci nuove canzoni ispirate al mondo materiale e spirituale. I brani sono stati scritti nell’ultimo anno tra Chicago, Londra, Praga, LA, New York e Kyserike Station, una vecchia stazione ferroviaria a nord dello stato di New York. La lavorazione di Tales from the realm of the Queen of Pentacles è avvenuta per la maggior parte ai Clubhouse Studios di Rhinebeck (New York) e l’album è stato missato da Kevin Killen (che ha lavorato con Peter Gabriel e Kate Bush), sotto la direzione artistica di Gerry Leonard, produttore per oltre una decade di David Bowie.

«Molti dei miei vecchi dischi, soprattutto il secondo [Solitude standing, del 1987, n.d.r], parlavano dell’essere solitari. Quest’album racchiude un senso di connettività, c’è uno spirito diverso», ha spiegato la songwriter. Oltre allo storico bassista Mike Viscelia ed al batterista Doug Yowell, il nuovo lavoro è stato registrato con il contributo di svariati musicisti, tra cui Gail Ann Dorsey e Zachary Alfors (David Bowie) al basso e batteria, il bassista Tony Levin (Peter Gabriel); il batterista Jay Bellerose (T-Bone Burnett), Larry Campbell (Bob Dylan) al banjo, mandolino e piatto, Sterling Campbell (David Bowie, B52s) alla batteria in Don’t uncork what you can’t contain e Laying on of hands; Alison Balsom, tromba principale per la London Chamber Orchestra, nel brano Road beyond this one (horizon) for Vaclav Havel.

Le sezioni d’archi sono state registrate in Repubblica Ceca con la Smikov Chamber Orchestra. Ad aggiungere il tocco finale con le voci di sottofondo la grande cantante Catherine Russel, conosciuta per il suo lavoro con David Bowie e Paul Simon, tra gli altri.

La tracklist dell’album:

1. Crack in the wall

2. Fools complaint

3. I never wear white

4. Portrait of the knight of wands

5. Dont uncork what you cant contain

6. Jacob and the angel

7. Silver bridge

8. Song of the stoic

9. Laying on of hands/Stoic 2

10. Horizon (there is a road)

Ecco un trailer dell’album: