Neil Young zittisce il pubblico durante un live a New York

Non è stata una delle serate migliori per Neil Young quella dello scorso 6 gennaio. Il leggendario songwriter, in concerto alla Carnegie Hall di New York, ha zittito e protestato contro il pubblico in un paio di occasioni.

La notizia la riporta il NME. Sembra che Young abbia rimproverato il pubblico una prima volta durante l’esecuzione di Ohio: gli spettatori avrebbero cercato di accompagnare l’esecuzione del pezzo battendo le mani ma sbagilando il tempo. «Sbagliato!», ha gridato Young, continuando: «Probabilmente non ve ne rendete conto, ma tra di noi c’è una grande distanza».

Il secondo fattaccio più tardi: Young, intento ad accordare l’armonica, scaglia la sua ira contro alcuni spettatori in balconata, colpevoli di parlare tra loro. «Avete pagato una bella somma di denaro per stare qui stasera, perciò dovreste essere in grado di sentirvi gli uni con gli altri», il rimprovero. Una serata difficile, insomma.

Le prossime date di Young per il mese di gennaio saranno in Canada. A luglio (il 21), il canadese sarà in Italia per il festival Collisioni, a Cuneo, per l’unica e imperdibile tappa italiana del tour. Qui sotto, la splendida Old man in una recente versione live: