Gabriele Salvatores realizzerà il progetto collettivo "Italy in a day"

«Filmare il proprio, personalissimo, attimo fuggente, nell’arco di un giorno, il 26 ottobre, che sarà uguale e insieme diverso per tutti»: gli italiani sono invitati a spedire alla Rai dei contributi video, che rispondano sostanzialmente a tre quesiti, «che cosa ami?», «di che cosa hai paura?», «qual è la tua Italia?».

Basato sul progetto Life in a day, realizzato nel 2010 da Ridley Scott, Italy in a day, sarà un’istantanea del nostro paese, colto in un momento molto delicato, da un punto di vista politico, economico e sociale.

A montare le immagini, in un film di 90 minuti, sarà Gabriele Salvatores, entusiasta dell’idea: «Ne ho avvertito subito l’alto potenziale creativo, innovativo e perfino sociale. Per un autore questa è l’occasione speciale di mettersi al servizio dei pensieri dei cittadini. Fare un film da centinaia di filmati inviati dalla gente è un’idea futuribile, eccitante. Uno strabiliante esperimento democratico di cinema del presente, in cui ho l’opportunità unica di invitare gli italiani a filmare qualunque cosa».

Il video dovrà essere inviato all’indirizzo www.italyinaday.rai.it. Da lunedì, alcuni personaggi celebri lanceranno una serie di spot, invitando i cittadini a prendere in mano i loro telefonini e videocamere per realizzare il loro “pezzetto d’Italia”.

Maggiori info a questo link (tra cui le modalità di partecipazione) – pagina attiva a partire dal 4 ottobre.