David Bowie, Live Nation e AEG si contendono l'esclusiva per il tour

Sarebbe in corso una vera e propria ressa tra i maggiori promoter per il ritorno sui palchi di David Bowie. Secondo il Mirror, Live Nation e AEG avrebbero ingaggiato una battaglia a colpi di contratti milionari per assicurarsi l’esclusiva sulle prossime esibizioni live dell’artista inglese, che lo scorso marzo ha pubblicato il primo disco in dieci anni, The next day.

La versione online del tabloid spiega che al momento non ci sono date programmate per un tour (anche perché il 66enne Bowie non sembrava, fino a qualche mese fa, intenzionato a farne), ma che il ritorno in scena avverrà sicuramente nel 2014. Stando ai rumors, Live Nation (che ha contatti stretti con il leggendario tour agent dell’artista, John Giddings, e la sua agenzia Solo) starebbe pianificando uno show all’Olympic Park ad East London, mentre la AEG starebbe puntando su Hyde Park.

L’anno prossimo ricorrono i 50 anni dalla pubblicazione del primo singolo di Bowie, Liza Jane, uscito a nome Davie Jones with the King Bees. Una coincidenza che potrebbe essere sfruttata per il ritorno sulle scene di Bowie, la cui ultima apparizione live è un’esibizione con Alicia Keys nel 2006, due anni dopo l’attacco cardiaco che l’aveva colto nel 2004, in Germania, proprio mentre era in tour. Sinora, l’ex Ziggy Stardust si era dichiarato intenzionato a non affrontare più la fatica del live. Lo stesso Tony Visconti, produttore di The next day, aveva escluso la possibilità, lasciando però aperta la possibilità di un paio di concerti. Lo scorso marzo era bastata una dichiarazione della moglie di Bowie, Iman («lo andremo a trovare, ma sarà impossibile andare con lui in tour», aveva detto, parlando dei figli), a scatenare una nuova ondata di voci.

Vi terremo aggiornati sui prossimi sviluppi; nel frattempo, ecco il video dell’ultimo singolo, Valentine’s day:

SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie