Bret Easton Ellis non ha un bellissimo carattere, è risaputo. Qualche anno fa criticò aspramente il defunto David Foster Wallace, cinguettando su Twitter «David Foster Wallace possedeva una tale pretenziosità letteraria da farmi vergognare di appartenere alla stessa industria editoriale»….


Durante un’intervista a VICE.com, Bret Easton Ellis, autore di American psycho, ha avuto modo di esprimere la sua alta opinione su quella che lui definisce una “generazione di inetti”, ovvero tutti i giovani, ipersensibili e cresciuti con Internet.   Ma…