cinema italiano

Il cinema italiano vuole ripartire, e si pone come obiettivo fine giugno. Le associazioni delle imprese dell’audiovisivo e gli altri sindacati hanno firmato un protocollo sanitario per la ripresa delle produzioni cinematografiche e audiovisive. Il documento è stato firmato da Anica (industrie cinematografiche), Apa (produttori audiovisivi), Ape (produttori esecutivi), Lara (agenti e artisti). Dopo un mese di lavoro è stato prodotto un documento che ora sarà sottoposto alle istituzioni per provare a ripartire entro fine giugno.

Giacomo Leopardi

È stato detto già tutto, o quasi su Giacomo Leopardi, ma c’è ancora qualcosa da dire? Ci prova Mario Elisei, studioso dal 1978 dell’opera e del pensiero del poeta recanatese, nonché stesso suo conterraneo. Con Il no disperato pubblicato dall’eccellente casa editrice maceratese Liberilibri, nel 2018, Elisei presenta un Leopardi “nuovo”, diverso, nella condizione di uomo non in crisi