Munizioni

Munizioni: la nuova collana diretta da Roberto Saviano

Nasce in questi giorni una nuova collana di libri Bompiani che si chiama Munizioni, diretta da Roberto Saviano.

Se guardate il suo logo vi accorgerete che è una cartucciera: in questo caso però il piombo che contiene non è quello dei proiettili, ma quello dei caratteri di stampa.

Le Munizioni si propongono questo: di salvare le parole dal brusio quotidiano, di restituire loro peso, di lanciarle nel mondo come proiettili contro la superficialità, l’indifferenza, l’oblio.

Le Munizioni sono libri che raccontano la realtà: hanno il passo delle grandi narrazioni e l’attenzione al dettaglio dei saggi più accurati. Sono libri che ci riguardano da vicino anche se parlano di luoghi lontani. Sono libri scritti da donne e uomini che rischiano in prima persona per le loro parole: come Nacho Carretero, che ha svelato al mondo qual è la porta europea della cocaina e ha visto il suo libro sequestrato dalle autorità; come Daphne Caruana Galizia, che ha pagato con la vita il coraggio delle sue inchieste. Il prossimo 16 ottobre ricorre il secondo anniversario dell’assassinio di Daphne, ma noi vogliamo ricordarla per la ricchezza della sua vita e delle sue parole. Roberto Saviano ha chiesto ai figli di Daphne di portare a compimento il libro che lei stava scrivendo prima che il tritolo la riducesse al silenzio: oggi ve lo presentiamo in anteprima mondiale, con un titolo che riassume il senso di tutta la collana: Di’ la verità anche se la tua voce trema.

Munizioni

Roberto Saviano insieme ad Andrew, Matthew e Paul Caruana Galizia ha incontrato operatori ed appassionati il 14 ottobre a Milano e il 15 ottobre a Roma. Perché i libri di Munizioni vogliono generare incontri, aprire discussioni che proseguiranno sui canali social Bompiani e su Medium, dove ospiteremo interviste e approfondimenti.

Da sole le parole sono fragili. Il solo modo per proteggerle è leggerle, condividerle, farle risuonare nel mondo.