Alan Rickman

Chi era Alan Rickman?

Alan Rickman è morto, a 69 anni, a causa di un cancro. Per tutti Rickman era Severus Piton nella saga di Harry Potter: tuttavia, la carriera dell’attore era iniziata molti anni prima, nei panni di Hans Gruber in Die hard di John McTiernan.
Rickman nasce a Londra il 21 febbraio 1946, figlio di operai. Vince una borsa di studio per la Latymer Upper School, dove si avvicina alla recitazione, anche se, in seguito agli studi, approfondirà le sue competenze come grafico, considerato un impiego più solido e sicuro rispetto a quello dell’attore.

Tuttavia, la passione per la recitazione resta, tanto che Rickman inizia a studiare con impegno Shakespeare e diventa un ottimo attore di teatro. Recita con le più illustri compagnie di teatro inglesi, partecipando a numerose produzioni.  Nel frattempo, veste i panni del reverendo Slope nell’adattamento televisivo della BBC di Barchester Towers. Nel 1995, poi, dirige la versione teatrale de L’ospite d’inverno e, l’anno successivo, quella cinematografica, con protagoniste Phyllida Law ed Emma Thompson, nella realtà rispettivamente madre e figlia.
Come attore al cinema, Rickman arriva, come abbiamo detto, grazie a Die hard. Nel ’91 è lo Sceriffo di Nottingham nell’ottimo Robin Hood. Principe dei ladri, per la regia di Kevin Reynolds: il protagonista della pellicola è Kevin Costner che, si dice, abbia fatto tagliare molte scene di Rickman, per paura che il suo personaggio potesse in qualche modo oscurare il suo. L’intensità dell’interpretazione di Rickman, infatti, è tale che quella dello Sceriffo rimane a oggi una delle sue performance più riuscite e note al grande pubblico.

Alan Rickman (a destra) insieme a Michael Wincott
Alan Rickman (a destra) insieme a Michael Wincott in “Robin Hood”

Sempre del ’91 partecipa a Close my eyes. Nel ’95 è il turno di Un’avventura terribilmente complicata, mentre nel ’96 di Michael Collins. Non dimentichiamo nemmeno il suo Colonnello Brandon in Ragione e Sentimento di Ang Lee e il suo Jamie in Truly, madly, deeply di Anthony Minghella. Rickman vince un Golden Globe e un Emmy nel 1996 per la sua interpretazione nel film TV Rasputin: dark servant of destiny.
Dal 2001, l’attore è Severus Piton in tutti i film dedicati alla saga di Harry Potter (all’inizio era stato scelto Tim Roth, che però rifiutò la parte). Nel 2005, presta la sua voce al robot Marvin nel film Guida galattica per autostoppisti, mentre nel 2006 recita in Profumo. Storia di un assassino. Nel 2007, Rickman appare nel musical-thriller di Tim Burton, Sweeney Todd – Il diabolico barbiere di Fleet Street, nei panni del Giudice Turpin. Nel 2014 torna alla regia con Le regole del caos, con Kate Winslet come attrice protagonista.

Nella vita privata di Rickman troviamo il nome di una sola donna: l’attivista politica Rima Horton, conosciuta negli anni Sessanta, con cui conviveva dal ’77 e sposata nel 2012.
Numerosi sono stati i messaggi di cordoglio da parte di colleghi e amici, in seguito alla notizia della tragica scomparsa di Rickman: da Daniel RadcliffeHugh JackmanKevin SmithSeth MeyersWill PoulterSelma BlairStephen FrySam Claflin, solo per citarne alcuni. Di seguito, il tweet di J.K. Rowling, l’autrice della saga di Harry Potter: