Bradley Cooper alla regia del remake di "È nata una stella"

Clint Eastwood lo aveva diretto in American Sniper regalandogli la sua terza nomination agli Oscar consecutiva. Ora, Bradley Cooper è pronto a prendere il suo posto in cabina di regia per il remake di È nata una stella, progetto precedentemente accostato proprio al regista di Gran Torino e abbandonato per via della gravidanza della protagonista annunciata, Beyoncé.

Cooper sarebbe già a lavoro su una nuova versione della sceneggiatura, che potrebbe vedere il ritorno proprio della popstar americana nella parte resa immortale da Judy Garland nel musical del 1954, diretto da George Cukor (qui la nostra recensione).

È nata una stella è basato sul film di William Wellman del 1937, e racconta la storia di una star del cinema che aiuta una giovane attrice a trovare la fama, mentre la sua vita e la sua carriera sono in declino per colpa dell’età e dell’alcolismo. Sotto una famosa scena della versione del 1954 con la Garland.