Leonardo DiCaprio non sarà Steve Jobs nel film di Danny Boyle

Purtroppo, non vedremo Leonardo DiCaprio nei panni di Steve Jobs. L’attore americano, infatti, si è sfilato dal progetto del biopic sul guru di Cupertino e fondatore della Apple che sarà diretto da Danny Boyle. DiCaprio girerà The revenant, la nuova pellicola di Alejandro González Iñárritu, e poi si prenderà un lungo periodo di pausa dalla recitazione.

Gli ultimi due anni sono stati infatti parecchio impegnativi per l’attore americano, con pellicole come Il grande Gatsby, Django Unchained e The wolf of Wall Street. Già tempo fa, DiCaprio aveva paventato la possibilità di uno stop. Il momento ora sembra essere arrivato, e coinciderà con il termine delle riprese di The revenant, in cui interpreterà un pioniere che, nel 1823, decide di vendicarsi degli uomini che l’hanno abbandonato quasi morto dopo l’attacco di un orso.

Il biopic di Danny Boyle (con cui DiCaprio ha lavorato nel 2000 in The beach) cerca ora un nuovo protagonista: per vestire i panni di Jobs si parla di Christian Bale (che era la prima scelta di quello che doveva essere il primo regista del film, David Fincher), Ben Affleck, Matt Damon e Bradley Cooper. E se Affleck, impegnato con le riprese del suo nuovo film da regista, Live by night, e del thriller The accountant, sembra il meno probabile, Cooper e Damon sembrano nomi più probabili.

Il film si baserà su una sceneggiatura di Aaron Sorkin (che ha scritto The social network di Fincher) e dovrebbe fornire uno sguardo non convenzionale sulla vita di Jobs. Dalle prime indiscrezioni, sembra che il copione sia composto da sole tre scene, ambientate in tempo reale e relative alle fasi precedenti, rispettivamente, il lancio del Mac, il lancio di NeXT e il lancio dell’iPod. Insomma, tutt’altra storia rispetto al deludente Jobs di Joshua Michael Stern, uscito l’anno scorso e interpretato da Ashton Kutcher.

DiCaprio, nel frattempo, ha incrementato il proprio impegno in campo umanitario. Di recente, ha donato 7 milioni di dollari per la conservazione degli oceani. Per questo, il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, il mese scorso, lo ha nominato “messaggero della Pace”. Ecco uno scatto dell’attore su Instagram (con Ban Ki-moon) precedente al suo discorso all’annuale Climate Summit delle Nazioni Unite del 23 settembre: