Apple: «Non chiuderemo Beats Music»

Lo scorso maggio, la Apple ha acquistato Beats Electronics, l’azienda fondata nel 2008 da Jimmy Iovine e Dr. Dre che produce cuffie e gestisce un servizio di streaming audio, Beats Music. Costo dell’operazione: 3 milioni di dollari. Nelle ultime ore, però, si era sparsa la voce che il colosso di cupertino avesse intenzione di “spegnere” Beats Music. Notizia che, precisa ora un portavoce della Apple, «non corrisponde al vero».

Il comunicato ufficiale della Apple è stato raccolto da Hollywood Reporter e Billboard. Sembra comunque che la Apple abbia intenzione di modificare Beats Music, e che queste modifiche potrebbero riguardare anche il brand. Vedremo cosa succederà nei prossimi mesi, anche se alla recente presentazione dell’iPhone 6 non si è parlato di alcun progetto relativo alla ex startup di Jovine e Dr. Dre.

«La musica è una parte così importante della vita di tutti noi e, in Apple, occupa un posto speciale nei nostri cuori», aveva spiegato lo scorso maggio il CEO dell’azienda di Cupertino, Tim Cook. «Ecco perché abbiamo continuato ad investire nella musica e stiamo portando insieme questi team straordinari in modo che possiamo continuare a creare i prodotti e i servizi musicali più innovativi al mondo». Probabile che, dato il declino di iTunes in favore di servizi di streaming come Spotify, la Apple stia studiando una qualche forma di integrazione con Beats. Ad ogni modo, come ha rivelato una fonte al sito Tele Crunch, entro la prima metà del 2015 dovremmo saperne di più.

Uno spot di Beats Music: