Due libri per celebrare i cent’anni dalla nascita di Camus

Oggi Albert Camus avrebbe compiuto cent’anni. Premio Nobel per la letteratura nel 1957, morto in un incidente automobilistico nel 1960, è considerato, insieme al collega Sartre, il padre dell’Esistenzialismo.

In Italia è stato festeggiato con l’uscita in libreria di Albert Camus. Una vita per la verità di Virgil Tanase e Calendario della libertà dello stesso Camus, curato da Alessandro Bresolin, in quale ha affermato: «Partendo dagli scritti inediti dagli anni Trenta fino agli anni Cinquanta, emerge la visione politica di Camus in merito all’indipendenza dell’Algeria. Una posizione che lo scrittore condivideva con gran parte dei movimenti arabi. All’epoca, l’Algeria era un dipartimento francese. Camus spingeva affinché la Francia riconoscesse maggiore autonomia concedendo il protettorato come era successo in Marocco e in Tunisia» (fonte Adnkronos).