Beck: tutti i particolari sul nuovo album, "Morning phase"

Beck ha finalmente fornito qualche informazione in più sul suo nuovo album, Morning phase, in uscita a febbraio per Capital.

Il songwriter, nel corso di un’intervista a Rolling Stone, ha spiegato che il disco è nello stile della «musica californiana» e ha indicato come fonti di ispirazione «Byrds, Crosby Stills and Nash, Gram Parsons, Neil Young». Non è un caso, dunque, che l’album sia stato registrato con l’aiuto di molti dei musicisti che già apparivano sull’acustico e intimista Sea change (2002): tra questi, Justin Meldal-Johnsen, Joey Waronker, Smokey Hormel e Roger Joseph Manning Jr..

Beck non ha ancora fornito la scaletta di Morning phase, ma i titoli di alcuni brani si conoscono: Wave, Unforgiven, Blue moon, Say goodbye, Waking light, Blackbird chain e Country dawn. Le ultime tre sono state registrate negli studi della Third Man Records, l’etichetta di Jack White. Il disco è prodotto da Beck, e il padre, David Campbell, ha curato gli arrangiamenti di fiati ed archi.

Morning phase non è il solo disco di Beck in lavorazione: l’artista americano, in queste settimane, ha snocciolato una serie di singoli (Gimmie, Defiended e I won’t be long) che comporranno un nuovo lavoro, più vicino alle sonorità di Modern guilt (2008), e che dovrebbe vedere la luce sempre nel corso del 2014.