Il mondo dell’editoria cerca di resistere, e i libri del 2021 che troveremo sugli scaffali delle librerie ne sono la dimostrazione. Il nuovo anno si apre con grandi omaggi a scrittori che ci hanno lasciato a causa del Covid. Ma tra i libri del 2021 ci sono anche graditi ritorni di autori italiani e stranieri.


Erik Larson propone una formidabile cronaca dei giorni bui e di quelli luminosi di Winston Churchill e della sua cerchia ristretta, e avvincente racconto dei «piccoli ma curiosi episodi che rivelano come fosse realmente la vita durante le tempeste d’acciaio di Hitler».

American Utopia

La Nave di Teseo porta in libreria American Utopia, di David Byrne. Il volume contiene le illustrazioni di Maira Kalman ed è tradotto da Chiara Spaziani. Un musicista di culto: David Byrne. Uno spettacolo di culto che ha sbancato Broadway. Un regista di culto, Spike Lee, che ha prodotto e girato un film. Tutto questo è: American Utopia.

Sam Shepard

Questa è l’ultima opera dello scrittore Premio Pulitzer Sam Shepard, prima della sua scomparsa. Magnetico e tagliente, lirico e toccante, il libro (edito con l’aiuto di Patti Smith, con la quale Shepard ha collaborato a più riprese nell’arco della sua carriera) accompagna delicatamente il lettore fino al limite in cui la vita irradia il suo ultimo istante di splendore.

Emma Dante

Dal 3 dicembre è in libreria per La Nave di Teseo, un bel testo di Emma Dante. E tutte vissero felici e contente, con le illustrazioni di Maria Teresa Costa. Il nuovo libro di Emma Dante è una rilettura visionaria delle favole più conosciute riscritte dalla drammaturga e regista, in un modo affascinante e assolutamente contemporaneo.